Edizione 2023 della campagna "Abbiamo riso per una cosa seria"
La XXI edizione della Campagna Abbiamo riso per una cosa seria torna a Catania a partire da sabato 20 e domenica 21 maggio e nel fine settimana successivo, sabato 27 e 28 maggio, con i pacchi di riso Roma, 100% italiano della FdAI - Filiera Agricola Italiana, e rinnova la collaborazione, come nelle scorse edizioni, con Coldiretti e Campagna Amica, Fondazione Missio CEI I pacchi di riso di Abbiamo riso per una cosa seria tornano, con un packaging rinnovato, in tante piazze, mercati di Campagna Amica e parrocchie e sulla piattaforma www.gioosto.com, l’e-commerce etico dedicato alle aziende che offrono prodotti di qualità. Tornano i circa 3000 volontari FOCSIV a proporre i pacchi di riso della Campagna ad un’offerta minima di 7,00 Euro Un gesto di solidarietà e di consapevolezza a sottolineare l’impegno di Focsiv e dei suoi Soci di schierarsi a difesa del lavoro dei piccoli contadini, in ogni parte del mondo, un lavoro che contribuisce alla salvaguardia dei territori e delle biodiversità e che genera un’economia agro-alimentare sostenibile e sana per tutti, senza scarti e sprechi.  Le migliaia di chicchi di riso contenuti nei pacchi della Campagna sostengono un unico grande progetto con 32 interventi di agricoltura familiare realizzati da 32 Soci Focsiv in 23 Paesi di Africa, Asia, America Latina ed Europa. Visita il sito www.abbiamorisoperunacosaseria.it Scopri il progetto sostenuto abbiamo riso Cope e vienici a trovare presso le seguenti postazioni: Catania: Parrocchia di S. Maria della Mercede (sabato 20 ore 18-19,30 e domenica 21 ore 10,30-12,00); Chiesa di S.Euplio (sabato 20 ore 18-19,30 e domenica 21 ore 9-13). Vi aspettiamo!
Leggi tutto
Nuova vacancy sede COPE Italia
Il COPE cerca per la sua sede operativa di Catania un DESK PVS da inserire nel suo team di progettazione. Come candidarsi: Inviare la propria candidatura composta da e rispettando la dicitura: “CV_Cognome_Nome” con autorizzazione al trattamento dei dati personali, data e firma, “Lettera_motivazione_Cognome_Nome”. Inviare via e-mail, indicando in oggetto "Vacancy Desk PVS" a cv@cope.it Le candidature che non rispettano tali indicazioni non verranno prese in considerazione. Si precisa che saranno contattati solo i pre-selezionati per eventuale incontro conoscitivo online. La selezione finale si terrà presso la nostra sede di Catania. Data chiusura candidature: 31 Luglio 2023, disponibilità da Settembre 2023. Leggi la vacancy completa Vacancy Desk PVS 2023
Leggi tutto
Nuova vacancy pubblicata progetto AICS
Il COPE attualmente ricerca una figura esperta in microfinanza e fondi di rotazione per lo sviluppo comunitario  e l’imprenditoria femminile per la propria sede di Gumbo, Sud Sudan, Progetto AICS. Scadenza delle candidature 30 Giugno 2023. Leggi la notizia completa sul nostro sito
Leggi tutto
Prorogato il bando Caschi Bianchi 2022 di FOCSIV!
La scadenza del bando Caschi Bianchi 2022 di FOCSIV è stato prorogato alle  ore 14 del 20 Febbraio 2023.Sei ancora in tempo per inviare la tua candidatura per il 24 posti messi a disposizione dal COPE in Italia e all'Estero. Qui di seguito il link per il bando, come candidarsi e i progetti del COPE. Per info contattare via mail a cope@cope.it oppure al telefono 095-0933818. come candidarsi Scheda-sintetica-Benessere-Anziani Scheda-sintetica-Piu-vicini Catania CB_educazione-MADAGASCAR_ CB_inclusione-adolescenti-e-giovani-PERU_COPE CB_Inclusione-fragili-ALBANIA_COPE CB_sviluppo-rurale-TANZANIA_SONGEA CB-Diritto-alla-Salute-Tanzania-IRINGA CB-inclusione-Disabilita-TUNISIA_COPE          
Leggi tutto
27 GENNAIO TAVOLA ROTONDA SUL DIRITTO DEL MARE E RUOLO DELLA SOCIETA' CIVILE

Il 27 gennaio il CO.P.E. organizza due momenti di confronto presso la Sala dei Vescovi dell'Aricvescovado di Catania, in Via Vittorio Emanuele 159.

Come sottolinea la Presidente della FOCSIV nell’intervista rilasciata il 22 dicembre scorso (leggere l’intervista completa) il decreto che prevede nuove regole per le Ong che salvano vite in mare, mette in discussione il nostro modo di percepire e di vivere la nostra  umanità. Il provvedimento prevede infatti che le navi Ong potranno raggiungere l’Italia solo se “il porto di sbarco assegnato è raggiunto senza ritardo per il completamento dell’intervento di soccorso”. In pratica le navi non potranno accumulare più salvataggi in mare prima di raggiungere il porto assegnato. Il decreto del salvataggio “unico” ci mette di fronte al questito se la legge del mare, intesa come la legge consuetudinaria dei pescatori delle coste del Mediterraneo e non solo, possa seguire una tale scelta discriminatoria su quale “carico” sia necessario scegliere (e sulla base di quale criterio?). Ergersi a giudici del peso delle vite umane sulla base di un mercato in cui il valore è dato dallo status delle vite da salvare non ci compete. L’azione delle ONG non è mossa da nessuna azione discriminatoria sulla vita umana.

Ancor più, continua la Borsotto, se consideriamo che quello che muove l’attuazione di certi provvedimenti nasce fondamentalmente dalla paura. La paura è la motivazione che fa erigere muri invece che creare ponti. Sono provvedimenti che mettono in discussione il nostro modo di concepire il nostro essere umani. Non volendo minimizzare la difficolta dei governi di gestire il flussi migratori, di cui riconosciamo la complessità anche a livello politico e di responsabilità condivisa fra tutti gli stati membri, la posizione delle ONG che Ivana rappresenta è di seguire la via della cooperazione, del dialogo, di integrazione e mediazione culturale, e dell’apertura dei porti.

Proprio a Catania, che ha vissuto in prima linea la dinamica contraddittoria degli ultimi sbarchi, la ONG catanese CO.P.E., federata FOCSIV, organizza il 27 gennaio presso la sala dei Vescovi dell'Arcivescovado di Catania una tavola rotonda dal titolo Diritto del mare e ruolo della società civile. Saranno presenti i rappresentanti delle Istituzioni e della società civile, dell’associazionismo per dibattere sul tema proposto da differenti prospettive. SCARICA LA LOCANDINA IN PDF

La mattina, invece, il CO.P.E., per festeggiare il suo quarantesimo anno di esistenza e attivismo in Italia e soprattutto insieme delle popolazioni più vulnerabili in Africa, Asia e America Latina, ci sarà l'incontro "CO.P.E. 40 anni di percorsi di pace", che riguarda il percorso del Cope nell'ambito della cooperazione internazionale e dei percorsi di pace, con un focus speciale sull'inclusione di persone fragili e disabili. Sono previsti dei collegamenti con gli espatriati della ONG e le associazioni locali partner dei progetti di sviluppo in corso. SCARICA LA LOCANDINA IN PDF

LOCANDINA DEI DUE EVENTI   LEGGI L'ABSTRACT DELLA CONFERENZA
Leggi tutto
Presentazione del policy paper “Imparare la lezione, prevenire e affrontare le future pandemie per garantire la salute globale”
  Mercoledì 22 giugno 2022, alle ore 13.00 presso la Sala Caduti di Nassirya - a Piazza Madama - Roma, il Network italiano Salute Globale, Aidos e Friends of the Global Fund Europe presentano il policy paper “Imparare la lezione, prevenire e affrontare le future pandemie per garantire la salute globale”. Nel documento si analizza la risposta data dalla comunità internazionale alla crisi pandemica di Covid-19. A fronte dell’incapacità, emersa a livello mondiale, di prevedere, prepararsi e rispondere efficacemente alle pandemie, è necessario proporre soluzioni efficaci per non farsi trovare impreparati di fronte alle prossime emergenze sanitarie e sociali. Il report, a cui hanno lavorato per il COPE Federica Stornelli, Gianluca Scerri e Manuele Manente, contiene testimonianze dal campo e una disamina degli strumenti ai quali è necessario dare un forte sostegno, dal ruolo dell’Oms come organizzazione di coordinamento dell’architettura sanitaria globale al rifinanziamento del Fondo Globale, principale donatore multilaterale per il rafforzamento dei sistemi sanitari e comunitari, e impegnato nella lotta contro Aids, tubercolosi e malaria. La conferenza sarà anche l’occasione per restituire a pubblico e media gli elementi principali della visita virtuale in Ucraina svoltasi in Senato il 24 maggio scorso, sulla attuale situazione sanitaria nel paese. Introduce: Alessandro Alfieri – Senatore Pd intervengono: Marina Sereni – Vice Ministra degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale Stefano Vella – Università Cattolica Sacro Cuore e Friends of the Global Fund Europe Stefania Burbo – Network italiano Salute Globale Dianne Stewart – Head of External Relations and Communications and Donor Relations, Fondo Globale Modera: Vincenzo Giardina, giornalista Agenzia Dire Per chi volesse partecipare in presenza, è necessario accreditarsi inviando una email a press@networksaluteglobale.it  entro il 20 giugno, la sala può contenere massimo 40 persone. Sarà possibile seguire l'evento online anche in diretta streaming su webtv.senato.it e sul canale YouTube del Senato Italiano.
Leggi tutto
Vacancy progetto Tunisia
Il COPE è alla ricerca di un Coordinatore di progetto presso la sua sede in Tunisia. La Figura richiesta è un volontario/a espatriato qualificato di lungo termine da inserire come Coordinatore progetto AICS. La scadenza per le candidature è il 30 Giugno 2022 con disponibilità immediata dall'01 Luglio 2022. Dal 1994 il CO.P.E. è presente in Tunisia, dove ha realizzato diversi progetti e campi di volontariato nel campo della protezione dell’infanzia nelle zone rurali del Governatorato di Kairouan. Il COPE nel 2019 ha avviato un progetto di riabilitazione su base comunitaria ed inclusione sociale di giovani portatori di disabilità, mediante attività di formazione dei formatori, rafforzamento delle associazioni locali promotrici dei diritti dei disabili, inclusione sociale e sensibilizzazione mediante il teatro. Il programma di cooperazione “Ricomincio da Te” è cofinanziato dall’AICS per la durata di tre anni. Ad oggi si è giunti alla terza ed ultima annualità di progetto. Ruolo: si ricerca una figura di coordinamento per la gestione del progetto “Ricomincio da Te”, del partenariato, delle attività e del cofinanziamento secondo le procedure AICS Bando OSC 2018, nonché delle relazioni istituzionali, i servizi e i grant integrativi, che ne possono derivare. Competenze e capacità richieste: - comprovata esperienza professionale nei PVS (es. Tunisia, paesi del maghreb o mashreq, paesi francofoni, etc.), - comprovata esperienza professionale in ambito di inclusione sociale, disabilità, teatro, assistenza scolastica, e affini, - conoscenza delle procedure di rendicontazione dei principali donor istituzionali (AICS; EuropeAid, CEI); - ottima conoscenza scritta e parlata della lingua francese (valore aggiunto conoscenza Lingua Araba); - attitudine a lavorare in contesti isolati ed in autonomia; - ottime conoscenze informatiche (Office Excel, applicativi per la gestione di progetto); - capacità di supervisione di progetti dal punto di vista economico-finanziario; - elevata maturità e capacità di adattamento e di lavoro di gruppo, - rispetto delle scadenze, delle procedure e dei ruoli.   Durata e tipologia di contratto: Co.Co.Co. 1 anno. Leggi la vacancy completa Vacancy Tunisia 2022 Contatti e modalità d’invio della candidatura: Inviare la candidatura indicando “Vacancy Tunisia Coordinatore Progetto” nell’oggetto della mail e allegando la documentazione richiesta con la seguente dicitura: “cognome_cv” e “cognome_lettera” a: cv@cope.it .    
Leggi tutto
E' arrivata la Lotteria Solidale del COPE!
Quest'anno il COPE, in occasione delle festività natalizie, lancia la sua prima Lotteria Solidale! Tanti e diversi gli sponsor che hanno aderito all'iniziativa di raccolta fondi a sostegno del progetto di tutela dell'infanzia "Sisi ni Kesho-Noi siamo il futuro" nel villaggio di Nyololo(Tanzania). Partecipare è semplice: dona 2€ e riceverai un biglietto per l'estrazione dei premi che si terrà il 5 Gennaio 2022!Scarica l'elenco coi premi e il regolamento, prenota il tuo biglietto o chiamaci per info allo 095-0933818 o al numero whatsapp 375-7407193 Partecipa anche tu e dona un sorriso a Natale! Premi e sponsor lotteria COPE Regolamento lotteria di beneficienza_COPE  
Leggi tutto
E' nata ImpactSkills!

L’innovazione sociale inizia dalle skills!

Il primo spazio digitale in Italia per acquisire competenze, incontrarsi e progettare nel terzo settore e nella cooperazione internazionale.  Come? Attraverso percorsi di formazione live online modulabili e componibili, spazi di social learning e co-progettazione nelle community virtuali, mentoring, coaching e tirocini negli enti sociali.

In un mondo in continua trasformazione anche l’azione sociale si rinnova, le competenze richieste agli operatori - o a chi vuole inserirsi in questo settore - sono sempre più multisciplinari, così come sono imprescindibili le competenze digitali.

Per questo nasce ImpactSkills, una piattaforma innovativa ma che ha già alle spalle 102 percorsi formativi che hanno coinvolto oltre 7.000 persone provenienti da 54 paesi del mondo e realizzato 22 progetti in 9 paesi. Nasce dalla decennale esperienza di ONG 2.0, network di enti del non profit e dell’innovazione tecnologica che da anni lavorano insieme per supportare l’uso delle tecnologie digitali nei progetti sociali e di cooperazione allo sviluppo.

Su ImpactSkills è possibile seguire percorsi di formazione pratica ed applicativa per acquisire competenze professionali spendibili subito in ambito sociale e di cooperazione internazionale, oppure partecipare a WebLab, laboratori intensivi live online, di breve durata, finalizzati alla produzione di risultati immediati, o ancora incontrare mentor o coach per costruire il proprio percorso personale.

Studenti, operatori del settore e cooperanti, ma anche enti ed associazioni vengono accompagnati nella loro crescita personale e professionale e nell’inserimento lavorativo nel mondo del sociale, grazie a una rete di esperti di tecnologie digitali, progettazione, comunicazione, fundraising e molto altro, e alle partnership con numerose associazioni, ong di cooperazione internazionale e startup a impatto sociale.

Tre community virtuali a cui partecipano operatori, esperti senior e giovani innovatori sociali, permettono poi di potenziare lo scambio di idee, creare spazi di co-progettazione e essere aggiornati su vacancies e bandi su tre tematiche: Lavorare nella cooperazione internazionale, Tech for Good, Comunicazione sociale e fundraising.

«Lavorare nel sociale e nella cooperazione internazionale – spiega Silvia Pochettino, founder di ImpactSkills – richiede competenze complesse e in continua evoluzione. Spesso per i giovani non è facile capire da dove iniziare. La nostra rete di esperti è la nostra forza: persone altamente qualificate, con una lunga esperienza alle spalle, che hanno fatto dell’impegno sociale la loro scelta di vita e la loro professione. Con ImpactSkills vogliamo aiutare i giovani a entrare negli enti sociali e far crescere un terzo settore professionale, smart e sempre più efficace».   

Gli enti fondatori di ImpactSkills rappresentano tutta l’Italia: ACCRI Trento e Trieste, CELIM Milano, CISV Torino, COPE Catania, CVCS Gorizia, Informatici senza frontiere Treviso, LVIA Cuneo e Torino, Progettomondo Verona, Social innovation teams Milano.

I soci fondatori sono Silvia Pochettino, giornalista e formatrice; Paolo Landoni, professore al Politecnico di Torino; Rosa Maria Manrique, project manager. Gli enti partner:

Aspem (Cantù), Amici dei Popoli (Bologna e Padova), Comi (Roma).

Info

impactskills.it

Mail: training@impactskills.it

Ufficio stampa

Simona Savoldi

339 6598721 – simona.savoldi@impactskills.it

Leggi tutto
Da più di 35 anni ci impegniamo a cambiare il mondo al fianco delle popolazioni locali.
APPROFONDISCI
CONTO CORRENTE intestato a CO.P.E. – COOPERAZIONE PAESI EMERGENTI
via Vittorio Emanuele 159 Catania

Presso BANCA ETICA
IBAN: IT34G0501804600000011351483
Swift/BIC: ETICIT22XXX (se fuori UE).
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram